BISOGNA SALVARE IL SEME

Don Camillo spalancò le braccia: “Signore, cos’è questo vento di pazzia? Non è forse che il cerchio sta per chiudersi e il mondo corre verso la sua rapida autodistruzione? (…) L’uomo, mi pare, sta distruggendo tutto il suo patrimonio spirituale. L’unica vera ricchezza che in migliaia di secoli aveva accumulato. Un giorno non lontano si troverà come il bruto delle caverne. (…) Signore, se è questo ciò che accadrà, cosa possiamo fare noi?”. Il Cristo sorrise: “Ciò che fa il contadino quando il fiume travolge gli argini e invade i campi: bisogna salvare il seme. (…) Don Camillo, bisogna aiutare chi possiede ancora la fede e mantenerla intatta”.

Giovannino Guareschi, Don Camillo e don Chichì

I nostri articoli

Qui, con diverse storie e qualche riflessione si spiega il mondo di “Mondo piccolo”

Contatti:

Ci trovi qui

Via Vestobio n.10, Villa d'Adda, 24030 (BG)

Chiamaci a questi numeri

+39 346 392 0598

+39 349 073 2922

Lun-Ven   9:00 - 19:00

Contattaci:

Inserisci qui nome e cognome
Inserisci qui la tua Email
Scrivi qui il testo