Giovannino Guareschi: anatomia di un successo – di Alberto Guareschi

Published by wp_9499794 on

Casa Guareschi

Così si chiama oggi l’ex ristorante Guareschi, fondato da mio padre nel 1964.

Il ristorante ha funzionato per trent’anni e, nel 1995, a seguito della forte ripresa d’interesse nei suoi confronti ho trasformato i locali al primo piano, in un piccolo centro-studi e nella sede del «Club dei Ventitré». Successivamente, nella sala da pranzo a pianterreno, mia sorella ed io abbiamo allestito una mostra antologica permanente su nostro padre. Nel 2008 ho trasferito l’archivio Guareschi di mia proprietà nei locali dell’ex cucina, dispensa e servizi. Tutto questo per permettere ai suoi lettori, agli studenti e agli studiosi interessati, di accedervi, fornendo loro tutte le notizie e le informazioni di cui sono a conoscenza.

L’archivio è composto di più di 200.000 documenti ai quali si devono aggiungere quelli raccolti dal Club dei Ventitré in trent’anni di attività.

Le opere di Giovannino

Le opere di Giovannino sono state tradotte in tutte le lingue principali eccettuata quella cinese. In precedenza, prima della caduta del muro di Berlino, solo due Paesi dell’Est europeo lo hanno tradotto e pubblicarono: la Polonia e la Germania dell’Est con una scelta di racconti che non dessero fastidio ai padroni di casa russi. Negli altri paesi dell’Est europeo le sue opere, stampate nei loro idiomi all’estero, circolavano clandestinamente: Estonia, Lituania, Lettonia, Ungheria, Ucraina. Attualmente le opere di nostro padre sono entrate ufficialmente solo negli ex paesi dell’Est, dove vi è presenza di religione cattolica (Russia, Ungheria, Polonia, Ucraina, Repubblica Ceca, Slovacchia, Romania, Albania).

I Paesi in cui sono state stampate opere di nostro padre sono: Argentina, Austria, Belgio, Brasile, Canada, Colombia, Corea (del Sud) Danimarca, Slovenia, Republica Federale Jugoslava, Croazia, Finlandia, Francia, GB, Germania, Ceylon (singalese e tamil), Malta (lingua maltese), Western Samoa (vernacular fot the Samoans) Giappone, Grecia, India (lingua Maharati, assamese e Bramina), Islanda, Israele, Libano, Messico, Norvegia, Olanda, Polonia, Portogallo, Spagna (castillano, catalano e basco), Sud Africa, Svezia, Svizzera (tedesco e francese), Turchia, USA. Diverse le traduzioni in più lingue col metodo Braille.

Sono state fatte anche traduzioni particolari: in latino (in Francia), greco antico (in Inghilterra), friulano, bergamasco, bresciano, comasco e meneghino…

Sono state fatte traduzioni per emissioni radiofoniche (BBC) in vietnamita, bulgaro, russo, ukraino e ceco. Nel Siam (l’attuale Thailandia) Kukrit Pramoj il maggiore autore di quel paese, si è ispirato a don Camillo e Peppone sostituendoli con un bonzo (che parla con Buddha) e con un capopopolo nel romanzo Bang phai deng – che vuol dire “Il paese dei bambù rossi” (sedici traduzioni – in inglese: Red Bamboo). In Italia Frate Indovino ha firmato e pubblicato, disinvoltamente, un Don Camillo in penitenza.

Quanti libri ha venduto in totale fino ad oggi?

Facendo un calcolo per difetto arriviamo a circa 20 milioni di copie quando mio padre era ancora in vita vendute in tutto il mondo. Naturalmente non abbiamo potuto quantificare le edizioni in lingue particolari perché eseguite normalmente da missionari su suo permesso a titolo gratuito. Né conosciamo quelle delle edizioni clandestine. Indicativamente sappiamo che sono stati venduti circa 4 milioni di copie in italiano tra quelle stampate in Italia e quelle stampate in Danimarca dalla Aschehoug nella collana «Easy Readers» per gli stranieri che desiderano imparare l’italiano moderno. Circa 4 milioni di copie nei paesi di lingua inglese e altrettanti in quelli di lingua tedesca. Circa 3 milioni di copie nei paesi di lingua francese e altrettanti in quelli di lingua spagnola.

qualche lettore famoso

Giovanni XXIII fu un lettore attento dell’opera di nostro padre e aveva approvato la proposta fattagli da don Giovanni Rossi di fargli riscrivere il Catechismo per i giovani. Non se ne fece nulla perché GG, temendo di non essere all’altezza, rifiutò la proposta.

Da una testimonianza apparsa ne Il miracolo della speranza di Andréb Nguyen Van Chau (San Paolo, 2004, p. 111) si legge che il cardinale François-Xavier Nguyen Van Thuan era un lettore dell’opera di nostro padre: «…Thuan scoprì anche il Piccolo mondo di don Camillo di Giovanni Guareschi. Sosteneva che quel libro aveva avuto un’influenza straordinaria su di lui e sulla sua spiritualità e ne teneva una copia a portata di mano. Nel personaggio di don Camillo, che era un parroco di campagna, Thuan trovava un modello di semplicità, candore, rettitudine, fanciullesca fiducia in Dio e coraggio. Thuan ammirava specialmente il talento dell’autore nell’usare brevi dialoghi tra Cristo e don Camillo. La contesa di arguzia teologica tra don Camillo e il suo avversario marxista Peppone era più o meno non violenta. Entrambi rispettavano almeno alcune regole comuni di correttezza e Thuan lamentava il fatto che ciò non accadesse spesso nella lotta tra comunisti e capitalisti nel mondo reale.» Una curiosità: nella ristampa dell’opera queste righe sono state eliminate.

Concludiamo con una nota divertente che, per noi, dà la misura esatta della popolarità dei personaggi di GG: il loro “ingresso” nel mondo del commercio ricordando subito il successo ottenuto in tv in Italia da don Camillo-Fernandel che, aiutato in modo interessato da Giovanni Rana, fa la pubblicità alle sue tagliatelle. Lo stesso successo lo ha ottenuto, assieme a Peppone-Gino Cervi alla tv tedesca reclamizzando i prodotti della Tomy. In Italia il salumificio Due Cigni di Viadana produce un ottimo “Salame di Peppone e don Camillo”…

Al personaggio di don Camillo sono stati dedicati: una marca di sigarette e una di lambrusco; un soprabito da donna, una scuderia e una serie di affettati sotto vuoto; un amarillis, un gladiolo viola cardinalizio olandese e un melone. Inoltre esiste un’insalata particolare chiamata Don Camillo e Peppone, stranamente condita con Emmental grattugiato al posto del parmigiano…

A Engen (Germania) esistono una Piazza don Camillo e una Piazza Peppone… Per non parlare delle pizzerie e ristoranti a loro dedicati in tutto il mondo: citiamo a caso cominciando con il ristorante Don Camillo di Parigi (ora ha cambiato attività) dove tutti i clienti venivano muniti di baffi di cartone da indossare per l’occasione. Restando in Francia abbiamo notizia del Don Camillo di Arles, del Bar Don Camillo di Pau e del Grill Don Camillo di Saint Malo. Poi l’Hostaria Don Camillo di Bologna, El Mondo picolo di Sousse in Tunisia, il Don Camillo e Peppone di Gouda (Olanda), il Don Camillo di Innsbruck (Austria), poi quello di Berlino e il Don Camillo und Peppone di Passau (Germania). L’ultima scoperta è il Don Camillo – Da Enzo di Port la Royal di St. Martin F.W.I. che è stato scoperto e sperimentato da Giancarlo Magalli…

I film tratti dai racconti di Guareschi

1950 GENTE COSÌ

Regìa : Fernando Cerchio.

Soggetto, sceneggiatura e dialoghi di Giovannino Guareschi dal racconto Gente così, apparso a puntate su Candido.

1952 DON CAMILLO

Regìa : Julien Duvivier.

Soggetto: Giovannino Guareschi.

Sceneggiatura: Julien Duvvivier,René Barjavel, dal romanzo Mondo piccolo don Camillo di Giovannino Guareschi.

1953 IL RITORNO DI DON CAMILLO

Regìa: Julien Duvivier.

Soggetto: Giovannino Guareschi.

Sceneggiatura: Julien Duvivier, René Barjavel, da alcuni racconti di Giovannino Guareschi.

1955 DON CAMILLO E L’ONOREVOLE PEPPONE

Regìa: Carmine Gallone.

Soggetto e sceneggiatura: Giovannino Guareschi.

1961 DON CAMILLO MONSIGNORE…MA NON TROPPO

Regìa : Carmine Gallone.

Soggetto sceneggiatura: Giovannino Guareschi.

Sceneggiatura: Giovannino Guareschi e Carmine Gallone

1963 LA RABBIA

Un film in due parti. Nella prima parte il soggetto, la sceneggiatura e la regia sono di Pier Paolo Pasolini.

Nella seconda parte il soggetto, la sceneggiatura e la regia sono di Giovannino Guareschi.

Film-documentario nel quale due ideologie, due dottrine di opposte tendenze rispondono ad un drammatico interrogativo : «Perché la nostra vita è dominata dalla scontentezza, dall’angoscia, dalla paura della guerra, dalla guerra?»

1965 IL COMPAGNO DON CAMILLO

Regìa : Luigi Comencini.

Soggetto: Giovannino Guareschi

Sceneggiatura: Leo Benvenuti, Piero De Bernardi, dal libro omonimo di Giovannino

Guareschi.

1972 DON CAMILLO E I GIOVANI D’OGGI

Regìa : Mario Camerini. Writing credits Giovannino Guareschi (novel)

Sceneggiatura: Mario Camerini, Lucio De Caro, Adriano Baracco, Leo Benvenuti, Piero De Bernardi tratta dal libro omonimo di Giovannino Guareschi.

Nota:

DON CAMILLO E I GIOVANI D’OGGI (in francese don Camillo et les contestataires) versione girata nell’estate del 1970 e rimasta incompiuta per la malattia e la successiva morte di Fernandel avvenuta il 26 febbraio 1971).

Regista: Christian-Jaque

1977 IL MARITO IN COLLEGIO

Regìa: regìa di Maurizio Lucidi, sceneggiatura di Italo Terzoli, credit writing Giovannino Guareschi.

1984 DON CAMILLO – THE WORLD OF DON CAMILLO

Regìa : Terence Hill.

Soggetto e sceneggiatura: Lori Hill, ispirato ai romanzi di Giovannino Guareschi. Manca però il credit writing nell’IMDB.

1989 IL DECIMO CLANDESTINO

Regìa: Lina Werthmuller; sceneggiatura di Lina Wertmüller, dall’omonimo racconto di

Gli altri film che hanno visto, in qualche modo, coinvolto mio padre, sono:

1939 IMPUTATO, ALZATEVI! – sceneggiatura (non accreditato)

Regia: Mario Mattoli –

Soggetto: Bel Ami (Anacleto Francini) –

1949 FABIOLA – 1949 collaborazione alla sceneggiatura (non accreditato)

Regia: Alessandro Blasetti – Soggetto: liberamente ispirato al romanzo di Nicholas Patrick Wiseman

1950 VOGLIAMOCI BENE!” – soggetto (non accreditato)

Regia: Paolo William Tamburella –

Soggetto: Giovannino Guareschi (non accreditato) –

1952 UN LADRO IN PARADISO revisione della sceneggiatura (non accreditato)

Regia: Domenico Paolella –

Soggetto: Eduardo De Filippo, Giuseppe Marotta.

1962 GLI ITALIANI SI DIVERTONO COSÌ – Regia e montaggio: Gianni Vernuccio –

Soggetto e sceneggiatura: Carlo Manzoni, Renzo Barbieri, Alberto Penna, Enzo Ferraris, Gianni Vernuccio, Giovannino Guareschi –

Tv

1954 – 1957 O PEQUENO MUNDO DE DOM CAMILO girata dalla TV Tupi del Brasile e trasmessa nel 1954 e 1957: – (serie TV inedita in Italia).

1971 – 1972 DOM CAMILO E OS CABELUDOS (serie TV inedita in Italia)

Regia: Atílio Riccó, Benjamin Cattan –

1972 LA COSCIENZA A POSTO soggetto (film televisivo)

Regia: Italo Alfaro –

Soggetto: libero adattamento dall’omonimo racconto di Giovannino Guareschi, tratto dalla raccolta Lo Zibaldino.

1981 THE LITTLE WORLD OF DON CAMILLO soggetto (serie TV inedita in Italia)

Regia: Peter Hammond –

Soggetto: libero adattamento dai racconti di Giovannino Guareschi –

Sceneggiatura: Hugh Leonard –

Prima trasmissione: 8 gennaio 1981 (la serie viene trasmessa il mercoledì sera, alle ore 21.00, sul secondo canale della BBC – Origine: Gran Bretagna, 1981 – Durata: 13 episodi di 30′ l’uno (390′).

1987 – 1988 DON CAMILO soggetto (serie TV inedita in Italia)

Serie televisiva prodotta da Daniel Samper Pisano e Bernardo Romero Pereiro per il secondo canale della rete colombiana Coestrella.

Origine: Colombia. La serie verrà replicata più volte, fino al 2015.

Teatro

Per il teatro sono state fatte quattro versioni tedesche: tre continuano a girare con grande successo nei paesi di lingua tedesca e in Francia. Poi alcune italiane, una olandese, una ungherese e una polacca.

Il 30 aprile 2016 in anteprima mondiale è stato rappresentato a Sangallo (Svizzera) il Musical Don Camillo und Peppone di Michael Kunze con musiche di Dario Farina e, nel 2017, è stato rappresentano da giugno a settembre a Vienna. Verrà ripreso nell’estate 2019 in Germania

Termino questa carrellata su mio padre e le sue opere invitando gli appassionati guareschiani a fare una visita sentimentale a Casa Guareschi a Roncole Verdi in provincia di Parma, visitando la mostra permanente “Giovannino nostro babbo”, il nostro centro studi e l’archivio dove si può percepire il genius loci di Giovannino in mezzo al suo “lavoro”.

Nel vicino cimitero riposano Giovannino, Margherita e la Pasionaria.

Alberto Guareschi

Categories: Articoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo è un negozio di prova — nessun ordine sarà preso in considerazione. Ignora